giovedì 12 settembre 2013

Chiaro di Luna – Debussy



Si sfiamma il buio
vacilla in polvere
le stelle
ad una ad una
rotolano chissà dove

sulla strada muta
ancora stordita
chiarore e notte
l’incontro e l’addio

al giorno incamminato
la sua misura di vita.

S’è accesa una finestra…
dietro ai vetri
sagome lente
i gesti dell’amare:
la cura ha baci tiepidi.