giovedì 9 maggio 2013

Come una casa



La felicità sta nello spazio di attimi, al più, minuti.

Eppure bastano: si spandono dentro ed ergono come una casa.
Solida, è un po’bislacca: di gratitudine le fondamenta,
pareti di venti profumati, lontani. Per tetto, luce di cielo.

Gli artefici di questa mia intima costruzione che, dalla pubblicazione del mio libro, continua a splendermi dentro, sono tanti. 

Ieri, 8 maggio 2013, si sono aggiunti dei pezzi importanti,
autentiche travi di quelle che reggono e sorreggeranno nel tempo.


Ringrazio S.E. Mons. Domenico Graziani, Vescovo di Crotone, per aver accolto me e la mia poesia: dai suoi pensieri si slanciavano i miei in un intreccio così efficace che non riesco ancora a rendere con parole adeguate.

Ringrazio Don Pino Caiazza, Parroco della Chiesa di San Paolo, fautore della serata, di questo mio pezzo solido di felicità e della felicità dei tanti che, come me, vedono nella sua amicizia, un regalo incommensurabile.

Mi scuso ancora – la stanchezza in questi giorni è tanta! - per aver sbagliato, sui vari inviti e comunicazioni inoltrati, l’ora della presentazione; mi scuso con chi – e pare siano stati molti –, giunti all’orario da me erroneamente indicato, non son potuti ritornare e, quindi, presenziare.

A tutti, con cuore grato e amico
Angela Caccia

P.S.: … ed ora Messina, S.E. Mons. Antonio Staglianò, Nancy Antonazzo e i suoi  Terremoti di Carta.
Mi metto in viaggio J