domenica 6 gennaio 2013

Finiti i bilanci??...



Siamo ormai in pieno corso 2013 … paure tante e qualche convinzione, piccoli paletti che sposto di volta in volta più in là, se racimolo un passo verso un orizzonte che mi rimane vago. Il mio è un bilancio sommario che si guarda bene dal valutare voci in dettaglio, tentazione tanto istintiva quanto vana: la vita non è allineata sui nostri fusi orari e un confronto, tra il nostro divenire e il suo, è da sempre su posizioni impari: lei continua a correre, noi inceppiamo ad ogni piè sospinto. 

Nel setaccio dei consuntivi, poi, rimangono solo i grumi grossi, delusioni e dolori che si assommano a quelli degli anni passati e diventano macigni che generano altre paure.

Esisterà un stile di vita ottimale che realizza appieno un’esistenza, ma io non lo conosco. Sono tra i tanti che approccia il nuovo giorno come può come sa, che fatica a volte a rabberciare un sorriso o anche a predisporne il volto.

Eppure è solo lui che da sempre pesa il cuore di chi lo porge, di chi lo riceve … e  incoraggia entrambi a sgambettare ancora questa vita.