domenica 13 gennaio 2013

Leggere poesia


Parole solitarie
parole sorelle

cade
chiarore a pezzi
nella mia pozza d’acqua
quasi un occhio di cielo

come labbra
si avvicinano alle mie  
e un solo fiato
condensa o spegne
fuochi di memoria

a volte
ne riconosco la patena vuota
prega la stessa voce di nebbia
         piange lo stesso cuore di lupa