sabato 22 dicembre 2012

Parlami di Te



Tempi fumosi … si scrive a volte per ritrovare un’antica rotta…

Un girasole reclina il capo
la corolla ne ha pianto i petali
… sollevami!

S’arrossa la sabbia dove
il gabbiano ferito si è accucciato
  … raccoglimi
     parlami d’amore

lancia in alto le tue parole
e ricadranno pietre
a frantumare i muri
e liberare i raggi obliqui
di ogni sole

e scenderanno a pioggia
ad abbondare i fiumi
e canteranno ancora
le fontane.

Parlami d’amore
dimmelo con gli occhi di
chi ha consumato
tutte le parole accese di te
fuoco che non brucia e
fibrilla Dio che non
può più parlare.

C’è chi ha dato la vita
per un tuo ultimo respiro
tra urla di livore

e tu
che solo bisbigli...
parla ancora di te
e parlane a tutti
                                             
                                             Amore!