mercoledì 10 ottobre 2012

Premio Anna Morrone - Primo posto



“Scrive per esprimere ciò che è, ma che non vuole apparire. Le poesie sembrano dettate da un forte impulso, da un bisogno quasi irrefrenabile che parte dall’intimo. La nostalgia, i ricordi, lo smarrimento, fluiscono leggeri in immagini di “melodiosa armonia di suoni” e di luce, che “si librano nell’aria sulle ali della poesia”. Le parole, lievi di tocco e di colore, rivelano una sensibilità acuta, attenta alle piccole cose nel variegato svolgersi del mondo.”
Questa la motivazione con cui la poetessa cutrese Angela Caccia, ha conseguito il primo premio (targa ed assegno di 650 euro) per la sezione silloge, al Concorso di poesia Anna Morrone svoltosi domenica scorsa, 11 agosto, nella sala consiliare di Spezzano Piccolo. Il premio, organizzato dal Comune e dal Comitato di Gestione Biblioteca comunale, grazie alla sensibilità del sindaco Eugenio Nudo, dell’assessore alla cultura sig.ra Ivana Lindia e del prof.Autiero GIuseppe, è dedicato ad Anna Morrone tragicamente scomparsa qualche anno fa e della quale la cittadinanza tutta serba un ricordo tenerissimo.

Nonostante sia solo alla seconda edizione, il concorso letterario ha visto un nutrito numero di partecipanti d’indubbia valenza artistica a rappresentanza delle varie regioni d’Italia. Al secondo posto si è classificato il sig. Paolo Sangiovanni di Roma e al terzo il noto prof. Benito Galilea da Roma, un nome che ricorre spesso tra i finalisti di varie manifestazioni letterarie nazionali ed internazionali. Nel corso della cerimonia di premiazione il prof.Angelo Avignone, presidente della Giuria, ha evidenziato lo stretto legame tra poesia e trascendente - non identificabile necessariamente col Dio cristiano - nel momento in cui il poeta, nel suo cogliersi, riesce a porsi “al di sopra” di una realtà per meglio osservarla ed individuarla nonostante la sua frammentarietà.

Le poesie vincitrici e quelle segnalate sono state magistralmente declamate dall’attore Giovanni Turco, ed esaltate dalle dolcissime note del flauto della sig. ra Martire Carmela.

Da Il Quotidiano